Risponde l'esperto
L' Avvocato risponde (vedi sito >>>)
Servizio offerto GRATUITAMENTE agli utenti di internetsavona che consente di contattare un professionista, che darà una risposta alle vostre domande

 
Data   Domanda
27-09-2014  
Gent.mo avv. Cerulli il nostro amministratore ci ha inviato l’avviso di convocazione dell’assemblea generale nella quale discutere, tra gli altri argomenti, “ l’Esame ed approvazione del preventivo di spesa esercizio 2014/2015” senza però inviare anche la copia dello stesso bilancio preventivo e il prospetto di ripartizione delle spese.
In assemblea, nelle note atmosfere, si è limitato a leggere un elenco di spese e si è passati all'approvazione che è stata data.
A notifica del bilancio preventivo e del prospetto di ripartizione abbiamo trovato le sorprese. Basti dire che le spese totali previste sono aumentate di oltre il 30% c. ( da 44.000,00 dell'esercizio precedente a 56.000,00 euro) con dentro 7.000,00 di spese legali. E trattasi di un condominio estivo! Si può impugnare la delibera? E quale legge bisogna citare come violata? Grazie cordiali saluti
  Vedi
25-09-2014  
Gent.mo avv. Cerulli
Le scrivo, su incarico dell'assemblea, con la preghiera di far conoscere la soluzione del seguente problema ( da portare poi a conoscenza dei condomini) nato in una assemblea condominiale durante la discussione di un argomento posto all’ordine del giorno, citando eventualmente anche riferimenti normativi.
- Se durante la discussione di un argomento riguardante un lavoro straordinario, che richiede per la sua approvazione il rispetto dell’art. 1136 c.c. 4° comma,
a) da una parte, interviene un condomino che, fatta rilevare la mancanza del quorum deliberativo, sostiene che l’assemblea non può deliberare per mancanza del quorum perché le eventuali delibere prese sarebbero non valide,
b) dall’altra interviene l’amministrare che dice all’assemblea decidiamo lo stesso tanto la delibera anche se presa con un quorum inferiore a 500 millesimi è valida se nessun condomino,nei 30 giorni, ricorre al Tribunale per impugnarla,
quale delle 2 posizioni è corretta? La a ) o la b)?
( E chiedo io ma possibile che un amministratore deve costringere i condomini a rivolgersi a un legale, sborsando quindi un bel po’ di soldi, per chiedere al Magistrato il ripristino della legalità?)
In attesa della gradita Sua ringrazio e porgo distinti saluti.
mastronicola



  Vedi
23-09-2014  
Salve, il giorno 7-09-14 venivo fermato ad un posto di blocco di P.S. dove mi hanno rilevato un tasso alcolemico pari a 0.80 e 527e di verbale. Da allora non ho avuto alcuna notifica in merito. Ho letto che la prefetturagdp ha 21 giorni esatti per notificarmi l'atto, mi sapreste dire per favore come si calcolano e quindi qual'è la data dopo la quale posso presentare istanza di restituzione? grazie in anticipo per l'eventuale risposta!
  Vedi
20-09-2014  
Avvocato buonasera,
Un libretto di risparmio intestato alla madre e al figlio.
Però c'è ha un'altra figlia, se la madre muore con questo libretto di risparmio che succede?
E' beneficiario solo il figlio cointestatario del suddetto libretto?
Grazie e spero di essere stato chiaro
  Vedi
16-09-2014  
Buongiorno avvocato, poiché io e i miei fratelli dobbiamo aprire una successione, c'è il problema della quota di un mio fratello defunto 19 anni fa che alla sua morte ha lasciato la moglie che è defunta dopo 1 anno e 2 bambini oggi maggiorenni che sono stati adottati. la mia domanda è se i figli di mio fratello oggi portano un altro cognome a seguito dell'adozione, cosa succede?,possono ereditare?
Grazie e cordiali saluti.
  Vedi
12-09-2014  
Buongiorno, ho una casa in comproprietà ereditata con 3 miei fratelli, uno di questi è deceduto 19 anni fa e la sua quota è andata in successione legittima alla moglie che è deceduta dopo un anno lasciando 2 bambini 6 e 2 anni i quali sono stati adottati.
Poiché nessuno ha mai fatto la denuncia di successione si per la moglie che per i figli, le chiedo se i figli oggi maggiorenni e con un cognome diverso in quanto adottati, possono ereditare la quota del padre oppure eventualmente chi la può ereditare.
Grazie e cordiali saluti.
Lauro Nigro
  Vedi
02-09-2014  
Buongiorno, mia mamma è venuta a mancare e ha lasciato in eredita' la sua quota di 1/3 della casa in comprorieta' (ereditata da nostro padre) con noi 4 figli di cui 1 è deceduto 19 anni fa e ha lasciato 4 figli. Volevo sapere se la quota lasciata in eredità da mia madre va in successione a noi 3 figli superstiti oppure va divisa in parte anche con i figli di nostro fratello defunto. Grazie e saluti.
  Vedi

Vedi Anche:  
L' Avvocato risponde
 

 
Copyright © 1999-2014 All rights reserved.