PIETRA LIGURE
Pietrese e Loanese
Pietra Ligure
 

E’ il noto castello sulla roccia, in pieno centro cittadino, a dare il nome a questa località collocata alla foce del Torrente Maremola, ad una trentina di chilometri ad ovest di Savona, che dalla costa si addentra nel verde con i suoi quartieri residenziali e con la pittoresca frazione di Ranzi.

I primi segni di un insediamento umano nella zona risalgono al Neolitico, ma è in epoca romana, periodo di guerre e di commerci, quando sorse un "Castrum", un fortilizio, che la località assunse rilevanza strategica, coinvolta nella costruzione del proseguimento della via Aurelia fino alla Provenza; attraversando il territorio della Pietra si collegavano gli importanti centri di Albenga e Vado e così si ebbe un notevole incremento allo sviluppo economico.

In età longobarda intorno al castello fu eretto il borgo medioevale, tra il colle Trabocchetto e il Maremola, ma il Borgo Vecchio – il centro storico, con le sue cinque vie parallele intersecate da stretti vicoli – sorse in epoca feudale, quando Pietra era motivo di contesa tra i Marchesi del Carretto e il Vescovo di Albenga, che alla fine ne riprese il possesso.

Notissimo centro turistico-balneare, un tempo famosa per i suoi cantieri navali e tutt’oggi illustre rappresentante della sanità ligure grazie alla presenza dell’Ospedale Santa Corona, fu visitata dall’esule Ugo Foscolo, che così la descrisse nel febbraio del 1799: «Vado a Pietra per consolarmi ai raggi del sole e a bere di quelle aere vivaci».

Vedi Anche:  
Savonese
Albenganese
Entroterra Savonese
Finalese
Varazzino e le Albisole
 

 
Copyright 1999-2017 All rights reserved.